Calendario Eventi

Settembre 2017
D L M M G V S
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

Appuntamenti Forum

Written on 10/01/2014, 10:41 by Moderatore
 La psicologa ed esperta AIC Dott.ssa Francesca SAFINA risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
10389 0
Written on 11/05/2013, 09:46 by Moderatore
  Il medico ed esperto AIC Dott. Francesco VALITUTTI risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
13759 0
Benvenuto, Ospite
Nome Utente Password: Ricordami

caso dubbio o no
(1 Online) (1) Ospite
Scrivi qui le tue domande e condividi le tue curiosità. Noi di AIC saremo lieti di rispondere e invitiamo tutti i membri del Forum a contribuire con una loro risposta.
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: caso dubbio o no

caso dubbio o no 1 Mese, 1 Settimana fa #11735

Buongiorno a tutti,
scrivo per la prima volta su questo forum in quanto sono un po' smarrito dopo una lunga sequela di visite, analisi e pareri medici.
Per farla breve soffro da parecchi anni di problemi gastrointestinali, dolori, nausea, alternanza stipsi prevalente/diarrea, aria e gorgoglii vari allo stomaco e alla pancia. Tutto ciò sta incidendo sul mio umore e sulla vita di tutti i giorni. Noto anche una persistente debolezza e una marcata irritabilità verso eventi e persone anche care.

Vi riporto qui di sotto i risultati delle varie analisi fatte:

Gastroscopia con esame istologico:
Macroscopico: Indagine negativa. Si eseguono prelievi bioptici al duodeno II porzione (modica iperemia pliche conniventi)
Istologico:Mucosa duodenale a morfologia generale conservata con lieve ipertrofia delle cripte e focali villi tozzi rivestiti da enterociti a brush-border regolare al PAS. Discreta quota di linfociti intraepiteliale CD3+ (IEL>40). Si consigliano ulteriori indagini clinico-laboratoristiche.

Analisi sangue DNA HLA DQ2/DQ8:
DQA1*0501 Presente
DQA1*0201 Assente
DQB1*02 Assente
DQB1*0302 Assente
Commento: Assenza dell'eterodimero DQ2/DQ8

Esami antiendomisio/IgG/IgA trans Glutaminasi e anti Gliadina: Negativo

Breath Test Helicobacter Pylori: Negativo

Breath Test Lattosio: Negativo

Breath Test Overgrowth Batterico: Negativo. Si evidenzia un tempo di transito intestinale rallentato (V.N."60-120min)

Esame Calprotectina fecale: Negativo

Esame sangue VES, Amilasi, Lipasi, Proteina C Reattiva: Negativo

Adesso, su consiglio del mio gastroenterologo sto seguendo da giugno una dieta aglutinata di cui ancora non vedo alcun minimo beneficio.

L'esito negativo dell'esame del DNA HLA DQ2/DQ8 non dovrebbe escludere al 100% la diagnosi di celiachia? Se sì, come mai a seguito della gastroscopia risulta una mucosa danneggiata? Una eventuale sensibilità al glutine sarebbe in grado di danneggiare la mucosa del duodeno? Ci sono ulteriori analisi che potrei effettuare?

Grazie per una eventuale risposta.
Ultima modifica: 1 Mese fa Da vlad.

Re: caso dubbio o no 1 Mese fa #11741

Salve,
volevo informarla che ho inviato il suo topic al medico del forum.
Il dottore le risponderà appena possibile.
Un cordiale saluto.
Arrigo Arrighi
Esperto AIC

Re: caso dubbio o no 1 Mese fa #11747

Il suo assetto genetico esclude al 99% il rischio di sviluppare in futuro la celiachia.

La presenza attuale di celiachia è comunque in buona sostanza esclusa dalla negatività degli anticorpi e dalle alterazioni aspecifiche della biopsia, che si possono avere anche in altre condizioni cliniche come un' allergia alimentare o un deficit immunitario (per cui è consigliabile eseguire prick test e IgE specifiche per alimenti, nonchè dosaggio delle diverse classi di immunoglobuline).

E' però essenziale che sia gli anticorpi che la biopsia siano stati eseguiti a dieta contenente glutine.

La mancata risoluzione della sintomatologia clinica a dieta senza glutine esclude anche che si tratti di sensibilità al glutine non celiaca, un disturbo clinico di recente caratterizzazione che si risolve a dieta senza glutine e si ripresenta una volta che questa proteina viene introdotta.

Una volta completati con il suo gastroenterologo gli accertamenti per escludere le altre cause di infiammazione duodenale, la negatività degli esami effettuati ed i diversi consulti medici potrebbero orientare verso un disturbo di natura funzionale e non organico tipo sindrome dell'intestino irritabile.
Dott.Francesco Valitutti
Esperto AIC

Nel caso di parere medico, questo non ha valenza di consulto medico. Il consulto telematico è una modalità parziale e insufficiente perché non può sostituire il colloquio, la visita e l'esame della documentazione.
Ringraziano per il messaggio: vlad

Re: caso dubbio o no 1 Mese fa #11749

Approfondirò queste sue considerazioni con il mio gastroenterologo. La ringrazio per la cortese risposta e le auguro buon lavoro.
  • Pagina:
  • 1
Tempo generazione pagina: 0.21 secondi
Page Design & Concept by