Calendario Eventi

Febbraio 2018
D L M M G V S
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 1 2 3

Appuntamenti Forum

Written on 10/01/2014, 10:41 by Moderatore
 La psicologa ed esperta AIC Dott.ssa Francesca SAFINA risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
11506 0
Written on 11/05/2013, 09:46 by Moderatore
  Il medico ed esperto AIC Dott. Francesco VALITUTTI risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
15200 0
Benvenuto, Ospite
Nome Utente Password: Ricordami

Mappa dei locali non certificati
(1 Online) (1) Ospite
Scrivi qui le tue domande e condividi le tue curiosità. Noi di AIC saremo lieti di rispondere e invitiamo tutti i membri del Forum a contribuire con una loro risposta.
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Mappa dei locali non certificati

Mappa dei locali non certificati 5 Mesi, 3 Settimane fa #11772

Buongiorno a tutti,
Sono Samuele, 23 anni, celiaco da 3, apro questo topic nella speranza di smuovere un po' la coscienza a qualcuno.

PERCHÉ NON INSERIRE I LOCALI NON CERTIFICATI NELLA MAPPA?
Quante volte ci capita di fare un viaggio, anche a pochi km di distanza da casa e non sapere dove mangiare? Spesso la lista di locali certificati AIC è troppo corta, oppure semplicemente non apprezziamo quei ristoranti. Eppure di locali con opzioni senza glutine ce ne sono eccome, solo che non essendo presenti nel prontuario non se ne è a conoscenza.
Ovviamente tutto ciò ha una grave ricaduta sulla vita di noi celiaci.


PERCHÉ FIDARSI DI LOCALI NON CERTIFICATI?
Semplice: anche i ristoratori/proprietari di locali hanno esperienze con persone celiache, spesso sono loro familiari. Altri invece sono figure professionali che si sono interessate alle intolleranze alimentari e si sono informate su come trattarle.
Personalmente conosco più di un ristorante dove ci sono cibi senza glutine perchè il figlio del proprietario è celiaco, e quindi quando mangio nel loro ristorante mi sento in buone mani.
Per ogni argomento a favore, però, ce n'è uno contro lo so bene, ma io penso che la libertà di scelta spetti ad ognuno di noi, e che la disponibilità di scelta aumenti la qualità di vita di noi celiaci.

COSA COMPORTA L'ESCLUSIONE DEI LOCALI NON CERTIFICATI?
Semplicemente un abbandono dell'AIC, soprattutto da parte dei giovani, sostituito da siti e app sempre più dettagliati (google maps, tripadvisor...). Il problema di questi siti è che non sono pensati per noi celiaci, quindi non si capisce mai la professionalità di certi locali nel trattare con celiaci, altre volte invece siamo costretti a ricerche estenuanti.

PERCHÉ INSERIRE I LOCALI NON CERTIFICATI NELLA MAPPA E NEL PRONTUARIO?
Immaginate di dover andare a cena fuori, magari quando siete in vacanza lontani da casa. Aprite l'app e trovate due soli locali certificati AIC: uno chiuso, l'altro troppo costoso. Per fortuna potete sono indicati anche locali non certificati, con tanto di recensione da parte degli altri utenti sull'affidabilità del locale, sull'ampiezza del menu senza glutine, sulla preparazione del personale. A questo punto la scelta sta a voi: fidarsi, rischiare, oppure rinunciare.
Non sarete più limitati a dover scegliere fra due sole opzioni, non dovrete più accontentarvi dell'insalatona improvvisata, non dovrete sacrificare la serata ad un pub dove non sapete se potrete mangiare oppure no, non dovrete mangiare prima di partire, non dovrete portarvi cibo da casa.

CONCLUSIONE
Ci tengo a ribadire che la certificazione AIC e una garanzia di professionalità, ma altrettanto professionali sono alcuni ristoratori e baristi. Limitare il prontuario e la mappa ai soli locali certificati è controproducente: la rende quasi inutile, ci costringe a scelte obbligate.
L'associazione è nata con lo scopo di aiutarsi a vicenda, dunque mi chiedo perchè non possiamo fare questo passo in avanti come una comunità unita, ognuno col suo contributo, tutti assieme per una qualità di vita migliore?
Ognuno poi avrà libertà di scelta, secondo la propria coscienza, ma almeno avrà a disposizione più locali fra cui scegliere.

Fatemi sapere cosa ne pensate...

Re: Mappa dei locali non certificati 5 Mesi, 1 Settimana fa #11852

Salve,
come moderatore del forum ho sottoposto il suo topic alla Segreteria Alimenti.
Di seguito le allego la risposta ricevuta.
Un cordiale saluto.

Gentile Samuele,
per rispondere alle sue domande rimandiamo a questa nostra FAQ
www.celiachia.it/menu/faq.aspx?idcat=17&idfaq=156
Cordialità.
Segreteria Alimenti/Gruppo AIC
Arrigo Arrighi
Esperto AIC
Ultima modifica: 5 Mesi, 1 Settimana fa Da Arrigo Arrighi Moderatore.

Re: Mappa dei locali non certificati 1 Mese fa #12371

Buongiorno a tutti,
io sto cercando di capire se esiste un elenco di esercizi commerciali (bar, pizzerie, ristoranti...) che hanno espressamente dichiarato alle Amministrazioni regionali che offrono alimenti senza glutine.
Ho chiamato l'Ufficio Igiene degli alimenti della ASL e mi hanno risposto che devo fare un accesso agli atti... Non esiste un modo più semplice per ottenere questa informazione?
Immagino che se l'esercente ha fatto una dichiarazione di questo tipo, l'ASL sia tenuta a controllare che abbia i requisiti necessari, quindi sarebbe per i celiaci una sicurezza in più...
Tra l'altro risiedo in Piemonte, dove quindi esiste una normativa aggiuntiva rispetto ad altre regioni, stando alla risposta della Segreteria alimenti.

Grazie per l'attenzione,
Ilaria

Re: Mappa dei locali non certificati 1 Mese fa #12376

Salve,
gli esercizi, o locali, che fanno parte del Network AIC sono sicuramente in regola dal punto di vista normativo www.celiachia.it/DIETA/Dieta.aspx?SS=95. a prescindere dalla Regione.
Ricordo che la Sanità è gestita in maniera autonoma ( federale ), per cui certe normative non sono applicate in maniera uniforme dalle Regioni. Pertanto non saprei dirle se è possibile accedere, o se esiste, un elenco di locali (che non fanno parte del network aic) che offrono menù senza glutine nella sua Regione. Le suggerisco di chiedere informazioni all'AIC del suo luogo di residenza, in quanto le associazioni regionali sono molto competenti sul territorio sulle normative che riguardano gli esercizi informati sulla celiachia.
Cordialità.
Arrigo Arrighi
Esperto AIC
Ultima modifica: 1 Mese fa Da Arrigo Arrighi Moderatore.
  • Pagina:
  • 1
Tempo generazione pagina: 0.32 secondi
Page Design & Concept by