Calendario Eventi

Gennaio 2018
D L M M G V S
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3

Appuntamenti Forum

Written on 10/01/2014, 10:41 by Moderatore
 La psicologa ed esperta AIC Dott.ssa Francesca SAFINA risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
11272 0
Written on 11/05/2013, 09:46 by Moderatore
  Il medico ed esperto AIC Dott. Francesco VALITUTTI risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
14918 0
Benvenuto, Ospite
Nome Utente Password: Ricordami

celiachia e rabbia
(1 Online) (1) Ospite
Scrivi qui le tue domande e condividi le tue curiosità. Noi di AIC saremo lieti di rispondere e invitiamo tutti i membri del Forum a contribuire con una loro risposta.
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: celiachia e rabbia

celiachia e rabbia 1 Settimana, 5 Giorni fa #12329

buongiorno,
volevo chiedere se è possibile che la celiachia non diagnosticata e quindi non trattata con la dieta priva di glutine possa indurre nel paziente adulto costanti stati di forte ira, violenza (intesa come picchiare i figli), rabbia e cattivo umore che scaturiscono da eventi banali (ad esempio rovesciare inavvertitamente un bicchiere d'acqua per terra).
Non so se può essere utile sapere che tali episodi avvenivano oltre 20 anni fa, quando il paziente aveva circa 35 anni.
grazie mille per l'attenzione

Re: celiachia e rabbia 1 Settimana, 5 Giorni fa #12330

Salve,
volevo informarla che ho inviato la sua richiesta al medico del forum.
Il Dr Valitutti le risponderà appena possibile.
Cordialità.
Arrigo Arrighi
Esperto AIC

Re: celiachia e rabbia 1 Settimana, 4 Giorni fa #12340

Sono descritti dei casi di celiachia non diagnosticata per lungo tempo che esitava in sintomi tipo psicotico, di ansia e di depressione.

Tuttavia, giustificare comportamenti di ira/violenza risalenti 20 anni con la celiachia non diagnosticata può essere semplicistico e portare ad erronee valutazioni.

Bisogna capire poi se la diagnosi (e quindi l'avvio della dieta) hanno effettivamente trasformato in meglio il comportamento della persona di cui parla, o se sono mutate altre condizioni ambientali che hanno influito positivamente sul carattere.
Dott.Francesco Valitutti
Esperto AIC

Nel caso di parere medico, questo non ha valenza di consulto medico. Il consulto telematico è una modalità parziale e insufficiente perché non può sostituire il colloquio, la visita e l'esame della documentazione.
Ringraziano per il messaggio: Arrigo Arrighi Moderatore
  • Pagina:
  • 1
Tempo generazione pagina: 0.18 secondi
Page Design & Concept by