Calendario Eventi

Febbraio 2018
D L M M G V S
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 1 2 3

Appuntamenti Forum

Written on 10/01/2014, 10:41 by Moderatore
 La psicologa ed esperta AIC Dott.ssa Francesca SAFINA risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
11506 0
Written on 11/05/2013, 09:46 by Moderatore
  Il medico ed esperto AIC Dott. Francesco VALITUTTI risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
15200 0
Benvenuto, Ospite
Nome Utente Password: Ricordami

Dolori al fianco sinistro durante la notte
(1 Online) (1) Ospite
Scrivi qui le tue domande e condividi le tue curiosità. Noi di AIC saremo lieti di rispondere e invitiamo tutti i membri del Forum a contribuire con una loro risposta.
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Dolori al fianco sinistro durante la notte

Dolori al fianco sinistro durante la notte 1 Settimana fa #12483

Da qualche mese ho l'intestino sottosopra, abitando all'estero ho inizialmente pensato ad un'intossicazione alimentare, dalle analisi è uscita la presenza di un parassita, trattato con antiparassitari. Visto che continuavo ad andare in modo strano di corpo (feci sempre molli al mattino, molta aria durante la giornata e al risveglio, crampi) mi è stato consigliato di prolungare il trattamento antiparassitario. Dopo diverse settimane con la situazione che non migliorava ho effettuato nuove analisi e il parassita non c'era più, niente di anomalo dalle analisi del sangue e delle feci, ecografia nella norma e nessuna perdita di peso.
Andando per esclusione e cercando in rete ho trovato che poteva essere colon irritabile, mi è stato consigliato di fare l'analisi del sangue per verificare la presenza degli anticorpi al glutine e questa ha dato esito:

Ac IgG anti transglutaminasi positivo 61.0 ul/ml ,
Ac IgA anti-gliadina negativo 4.60 Ul/ml
Ac IgG anti-gliadina Ac IgG 24.0 ul/ml
Anticorpi IgA anti-endomisio ricerca positiva >1/10

Sembra quindi che io sia celiaco (dopo i 30 anni) probabilmente lo ero già e la situazione è degenerata o a causa della farina qui troppo raffinata e/o dal trattamento antiparassitario o chissà da cos'altro.
Ora mi dicono che dovrei fare subito la biopsia dell'intestino per confermare la diagnosi senza escludere il glutine dall'alimentazione.
Capita spesso che la biopsia non confermi i risultati delle analisi? In tali casi verso quale diagnosi ci si reindirizza maggiormente?
Da qualche notte inoltre mi capita di svegliarmi con delle fitte sul fianco sinistro in basso e dietro la schiena e di non riuscire a riaddormentarmi indipendentemente dalla posizione che prendo. E' un sintomo comune nella celiachia/colon irritato o potrebbe essere qualcosa al pancreas?
Grazie

Re: Dolori al fianco sinistro durante la notte 1 Settimana fa #12485

Salve,
volevo informarla che ho inviato il suo topic al medico del forum.
Il Dr Valitutti le risponderà appena possibile.
Cordialità.
Arrigo Arrighi
Esperto AIC

Re: Dolori al fianco sinistro durante la notte 6 Giorni, 3 Ore fa #12490

Procedo per punti:

-il dolore al fianco sn notturno è meritevole di considerazione; leggo che ha fatto già un'eco addome risultata negativa. Domanda: tra gli esami del sangue e delle feci risultati negativi sono compresi emocromo, PCR, VES, amilasi, lipasi, calprotectina fecale?

- per quanto riguarda gli esami della celiachia non è detto che lei sia positivo, per una serie di ragioni:
1) gli anticorpi antiendomisio di classe IgA sono debolmente positivi (diluizione 1:10, nella celiachia la positività è più alta, talvolta alla diluizione 1:180);
2) gli anticorpi antitransglutaminasi IgG devono essere dosati solo in chi ha un deficit noto di IgA (infatti lo screening per la celiachia dovrebbe essere anti-transglutaminasi IgA e dosaggio IgA sieriche); gli anti-transglutaminasi IgG sono notoriamente meno specifici (leggasi meno attendibili) della controparte Ianti-transglutaminasi IgA
3) gli anticorpi antigliadina (IgA e IgG) neanche dovrebbero essere dosati, proprio per la loro scarsa attendibilità


PROGRAMMA:
a) RIMANERE A DIETA LIBERA, CIOE' CONTENENTE GLUTINE FINO AL COMPLETAMENTO DEL PERCORSO DIAGNOSTICO

b) RIPETA I TEST SU SANGUE PER LA CELIACHIA (anti-transglutaminasi IgA, dosaggio IgA sieriche, anti-endomisio IgA) MAGARI IN UN LABORATORIO DI UN GRANDE OSPEDALE

c) solo successivamente si valuterà - con il suo gastroenterologo - se opportuno procedere ad una biopsia intestinale
Dott.Francesco Valitutti
Esperto AIC

Nel caso di parere medico, questo non ha valenza di consulto medico. Il consulto telematico è una modalità parziale e insufficiente perché non può sostituire il colloquio, la visita e l'esame della documentazione.
Ringraziano per il messaggio: Arrigo Arrighi Moderatore

Re: Dolori al fianco sinistro durante la notte 5 Giorni, 7 Ore fa #12497

Gentile Dott Valitutti
ecco le mie risposte

[quote="Dott. Francesco Valitutti" post=12490]Procedo per punti:

-il dolore al fianco sn notturno è meritevole di considerazione; leggo che ha fatto già un'eco addome risultata negativa. Domanda: tra gli esami del sangue e delle feci risultati negativi sono compresi emocromo, PCR, VES, amilasi, lipasi, calprotectina fecale?
Dott. Francesco Valitutti ha scritto:


Si tra gli esami di sangue e feci risultati negativi c'era anche emocromo, PCR, VES e calprotectina fecale nonché sangue occulto nelle feci 3 giorni diversi sempre negativo.
Non ho fatto amilasi e lipasi, pensa dovrei farla?

Dott. Francesco Valitutti ha scritto:

- per quanto riguarda gli esami della celiachia non è detto che lei sia positivo, per una serie di ragioni:
1) gli anticorpi antiendomisio di classe IgA sono debolmente positivi (diluizione 1:10, nella celiachia la positività è più alta, talvolta alla diluizione 1:180);
2) gli anticorpi antitransglutaminasi IgG devono essere dosati solo in chi ha un deficit noto di IgA (infatti lo screening per la celiachia dovrebbe essere anti-transglutaminasi IgA e dosaggio IgA sieriche); gli anti-transglutaminasi IgG sono notoriamente meno specifici (leggasi meno attendibili) della controparte Ianti-transglutaminasi IgA
3) gli anticorpi antigliadina (IgA e IgG) neanche dovrebbero essere dosati, proprio per la loro scarsa attendibilità



Grazie, il fatto è che ho seguito i consigli di un professore gastroenterologo esperto di colon irritabile e mostrando tali risultati a lui e ad un'altra gastroenterologa entrambi mi hanno consigliato di fare la gastroscopia per la biopsia che confermi o meno la celiachia, senza eliminare il glutine dall'alimentazione e ora questa è già in programma per i prossimi giorni


Dott. Francesco Valitutti ha scritto:
PROGRAMMA:
a) RIMANERE A DIETA LIBERA, CIOE' CONTENENTE GLUTINE FINO AL COMPLETAMENTO DEL PERCORSO DIAGNOSTICO

b) RIPETA I TEST SU SANGUE PER LA CELIACHIA (anti-transglutaminasi IgA, dosaggio IgA sieriche, anti-endomisio IgA) MAGARI IN UN LABORATORIO DI UN GRANDE OSPEDALE

c) solo successivamente si valuterà - con il suo gastroenterologo - se opportuno procedere ad una biopsia intestinale


A questo punto se lei non trova nulla di controproducente in ciò farò la gastroscopia suggeritami per confermare o meno la celiachia attraverso biopsia e poi in base ai risultati vedremo il da farsi.

Per il dolore al fianco/reni la gastroenterologa che mi farà la gastroscopia mi ha detto che è sicuramente il colon. Se la gastroscopia non dovesse confermare la celiachia, lei su cosa orienterebbe le ricerche?

Grazie molte!

Re: Dolori al fianco sinistro durante la notte 5 Giorni, 7 Ore fa #12499

Salve,
volevo informarla che sarà mia cura sottoporre al medico le sue ulteriori richieste.
Il Dr Valitutti le risponderà appena possibile.
In genere il Dottore risponde il martedì e il venerdì.
Pertanto penso che la sua risposta verrà postata sul forum venerdì prossimo.
Cordialità.
Arrigo Arrighi
Esperto AIC

Re: Dolori al fianco sinistro durante la notte 3 Giorni, 2 Ore fa #12508

Esclusa qualsiasi causa di malattia del piccolo intestino mediante la gastroduodenoscopia con biopsie intestinali, la causa è da attribuire verosimilmente alla sindrome dell'intestino irritabile.

Segua poi eventualmente le indicazioni del suo gastroenterologo per l'approccio a quest'ultima condizione nel caso in cui venga identificata.

Amilasi e lipasi potranno essere dosate al prossimo prelievo, senza urgenza.
Dott.Francesco Valitutti
Esperto AIC

Nel caso di parere medico, questo non ha valenza di consulto medico. Il consulto telematico è una modalità parziale e insufficiente perché non può sostituire il colloquio, la visita e l'esame della documentazione.
Ringraziano per il messaggio: Arrigo Arrighi Moderatore, CeliacoAnonimo
  • Pagina:
  • 1
Tempo generazione pagina: 0.28 secondi
Page Design & Concept by