Calendario Eventi

Agosto 2018
D L M M G V S
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1

Appuntamenti Forum

Written on 10/01/2014, 10:41 by Moderatore
 La psicologa ed esperta AIC Dott.ssa Francesca SAFINA risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
12534 0
Written on 11/05/2013, 09:46 by Moderatore
  Il medico ed esperto AIC Dott. Francesco VALITUTTI risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
16538 0
Benvenuto, Ospite
Nome Utente Password: Ricordami

Dolori al fianco sinistro durante la notte
(1 Online) (1) Ospite
Scrivi qui le tue domande e condividi le tue curiosità. Noi di AIC saremo lieti di rispondere e invitiamo tutti i membri del Forum a contribuire con una loro risposta.
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: Dolori al fianco sinistro durante la notte

Dolori al fianco sinistro durante la notte 6 Mesi, 1 Settimana fa #12483

Da qualche mese ho l'intestino sottosopra, abitando all'estero ho inizialmente pensato ad un'intossicazione alimentare, dalle analisi è uscita la presenza di un parassita, trattato con antiparassitari. Visto che continuavo ad andare in modo strano di corpo (feci sempre molli al mattino, molta aria durante la giornata e al risveglio, crampi) mi è stato consigliato di prolungare il trattamento antiparassitario. Dopo diverse settimane con la situazione che non migliorava ho effettuato nuove analisi e il parassita non c'era più, niente di anomalo dalle analisi del sangue e delle feci, ecografia nella norma e nessuna perdita di peso.
Andando per esclusione e cercando in rete ho trovato che poteva essere colon irritabile, mi è stato consigliato di fare l'analisi del sangue per verificare la presenza degli anticorpi al glutine e questa ha dato esito:

Ac IgG anti transglutaminasi positivo 61.0 ul/ml ,
Ac IgA anti-gliadina negativo 4.60 Ul/ml
Ac IgG anti-gliadina Ac IgG 24.0 ul/ml
Anticorpi IgA anti-endomisio ricerca positiva >1/10

Sembra quindi che io sia celiaco (dopo i 30 anni) probabilmente lo ero già e la situazione è degenerata o a causa della farina qui troppo raffinata e/o dal trattamento antiparassitario o chissà da cos'altro.
Ora mi dicono che dovrei fare subito la biopsia dell'intestino per confermare la diagnosi senza escludere il glutine dall'alimentazione.
Capita spesso che la biopsia non confermi i risultati delle analisi? In tali casi verso quale diagnosi ci si reindirizza maggiormente?
Da qualche notte inoltre mi capita di svegliarmi con delle fitte sul fianco sinistro in basso e dietro la schiena e di non riuscire a riaddormentarmi indipendentemente dalla posizione che prendo. E' un sintomo comune nella celiachia/colon irritato o potrebbe essere qualcosa al pancreas?
Grazie

Re: Dolori al fianco sinistro durante la notte 6 Mesi, 1 Settimana fa #12485

Salve,
volevo informarla che ho inviato il suo topic al medico del forum.
Il Dr Valitutti le risponderà appena possibile.
Cordialità.
Arrigo Arrighi
Esperto AIC

Re: Dolori al fianco sinistro durante la notte 6 Mesi, 1 Settimana fa #12490

Procedo per punti:

-il dolore al fianco sn notturno è meritevole di considerazione; leggo che ha fatto già un'eco addome risultata negativa. Domanda: tra gli esami del sangue e delle feci risultati negativi sono compresi emocromo, PCR, VES, amilasi, lipasi, calprotectina fecale?

- per quanto riguarda gli esami della celiachia non è detto che lei sia positivo, per una serie di ragioni:
1) gli anticorpi antiendomisio di classe IgA sono debolmente positivi (diluizione 1:10, nella celiachia la positività è più alta, talvolta alla diluizione 1:180);
2) gli anticorpi antitransglutaminasi IgG devono essere dosati solo in chi ha un deficit noto di IgA (infatti lo screening per la celiachia dovrebbe essere anti-transglutaminasi IgA e dosaggio IgA sieriche); gli anti-transglutaminasi IgG sono notoriamente meno specifici (leggasi meno attendibili) della controparte Ianti-transglutaminasi IgA
3) gli anticorpi antigliadina (IgA e IgG) neanche dovrebbero essere dosati, proprio per la loro scarsa attendibilità


PROGRAMMA:
a) RIMANERE A DIETA LIBERA, CIOE' CONTENENTE GLUTINE FINO AL COMPLETAMENTO DEL PERCORSO DIAGNOSTICO

b) RIPETA I TEST SU SANGUE PER LA CELIACHIA (anti-transglutaminasi IgA, dosaggio IgA sieriche, anti-endomisio IgA) MAGARI IN UN LABORATORIO DI UN GRANDE OSPEDALE

c) solo successivamente si valuterà - con il suo gastroenterologo - se opportuno procedere ad una biopsia intestinale
Dott.Francesco Valitutti
Esperto AIC

Nel caso di parere medico, questo non ha valenza di consulto medico. Il consulto telematico è una modalità parziale e insufficiente perché non può sostituire il colloquio, la visita e l'esame della documentazione.
Ringraziano per il messaggio: Arrigo Arrighi Moderatore

Re: Dolori al fianco sinistro durante la notte 6 Mesi fa #12497

Gentile Dott Valitutti
ecco le mie risposte

[quote="Dott. Francesco Valitutti" post=12490]Procedo per punti:

-il dolore al fianco sn notturno è meritevole di considerazione; leggo che ha fatto già un'eco addome risultata negativa. Domanda: tra gli esami del sangue e delle feci risultati negativi sono compresi emocromo, PCR, VES, amilasi, lipasi, calprotectina fecale?
Dott. Francesco Valitutti ha scritto:


Si tra gli esami di sangue e feci risultati negativi c'era anche emocromo, PCR, VES e calprotectina fecale nonché sangue occulto nelle feci 3 giorni diversi sempre negativo.
Non ho fatto amilasi e lipasi, pensa dovrei farla?

Dott. Francesco Valitutti ha scritto:

- per quanto riguarda gli esami della celiachia non è detto che lei sia positivo, per una serie di ragioni:
1) gli anticorpi antiendomisio di classe IgA sono debolmente positivi (diluizione 1:10, nella celiachia la positività è più alta, talvolta alla diluizione 1:180);
2) gli anticorpi antitransglutaminasi IgG devono essere dosati solo in chi ha un deficit noto di IgA (infatti lo screening per la celiachia dovrebbe essere anti-transglutaminasi IgA e dosaggio IgA sieriche); gli anti-transglutaminasi IgG sono notoriamente meno specifici (leggasi meno attendibili) della controparte Ianti-transglutaminasi IgA
3) gli anticorpi antigliadina (IgA e IgG) neanche dovrebbero essere dosati, proprio per la loro scarsa attendibilità



Grazie, il fatto è che ho seguito i consigli di un professore gastroenterologo esperto di colon irritabile e mostrando tali risultati a lui e ad un'altra gastroenterologa entrambi mi hanno consigliato di fare la gastroscopia per la biopsia che confermi o meno la celiachia, senza eliminare il glutine dall'alimentazione e ora questa è già in programma per i prossimi giorni


Dott. Francesco Valitutti ha scritto:
PROGRAMMA:
a) RIMANERE A DIETA LIBERA, CIOE' CONTENENTE GLUTINE FINO AL COMPLETAMENTO DEL PERCORSO DIAGNOSTICO

b) RIPETA I TEST SU SANGUE PER LA CELIACHIA (anti-transglutaminasi IgA, dosaggio IgA sieriche, anti-endomisio IgA) MAGARI IN UN LABORATORIO DI UN GRANDE OSPEDALE

c) solo successivamente si valuterà - con il suo gastroenterologo - se opportuno procedere ad una biopsia intestinale


A questo punto se lei non trova nulla di controproducente in ciò farò la gastroscopia suggeritami per confermare o meno la celiachia attraverso biopsia e poi in base ai risultati vedremo il da farsi.

Per il dolore al fianco/reni la gastroenterologa che mi farà la gastroscopia mi ha detto che è sicuramente il colon. Se la gastroscopia non dovesse confermare la celiachia, lei su cosa orienterebbe le ricerche?

Grazie molte!

Re: Dolori al fianco sinistro durante la notte 6 Mesi fa #12499

Salve,
volevo informarla che sarà mia cura sottoporre al medico le sue ulteriori richieste.
Il Dr Valitutti le risponderà appena possibile.
In genere il Dottore risponde il martedì e il venerdì.
Pertanto penso che la sua risposta verrà postata sul forum venerdì prossimo.
Cordialità.
Arrigo Arrighi
Esperto AIC

Re: Dolori al fianco sinistro durante la notte 6 Mesi fa #12506

Grazie moderatore, in attesa della risposta del dottore mi permetto di aggiungere di non essere riuscito ad effettuare la gastroscopia nonostante tre tentativi ravvicinati.
Mi è stata proposta quindi di farla sotto leggera sedazione in ospedale.
So che esiste anche la transnasale e dovrebbe essere meno dolorosa/fastidiosa senza rischi di "rigetto/nausea" è corretto?
Non so se possa esserci un legame con i problemi sopra segnalati o con le medicine che mi sono che sto assumendo (pantoprazolo e Librax [Clidinio Bromuro+clordiazepossido]) ma ieri sera ho cominciato a sentire una strano sensazione all'inguine che si è è rivelata essere un'orticaria con chiazze e bolle (angioedema?) in corrispondenza dei boxer (non nuovi).
Dopo aver cambiato boxer e uscito per una passeggiata al ritorno l'orticaria si era aggravata/allergata, ho quindi lavato la zona con acqua e sapone, preso un antistaminico (levocetirizina) e messo il pigiama senza boxer per evitare la pressione dell'elastico sulla zona già rossa.
Stamattina tutto passato, ho ripreso il pantoprazolo e solo dopo visto che tra gli effetti indesiderati può esserci l'orticaria ma non ho idea se possa essere questo (tra l'altro ieri non ne avevo preso in vista della gastroscopia).
Il dolore al fianco/fondo schiena(rene?) sinistro invece resta latente durante la giornata e si manifesta con più intensita nelle ultime ore del sonno.
Oggi infine ho avuto anche i resultati IgG Anti-Endomisio: Positivo 10
Ultima modifica: 6 Mesi fa Da CeliacoAnonimo.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
Tempo generazione pagina: 0.23 secondi
Page Design & Concept by