Calendario Eventi

Novembre 2018
D L M M G V S
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1

Appuntamenti Forum

Written on 10/01/2014, 10:41 by Moderatore
 La psicologa ed esperta AIC Dott.ssa Francesca SAFINA risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
12997 0
Written on 11/05/2013, 09:46 by Moderatore
  Il medico ed esperto AIC Dott. Francesco VALITUTTI risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
17164 0
Benvenuto, Ospite
Nome Utente Password: Ricordami

Contaminazioni accidentali
(1 Online) (1) Ospite
Scrivi qui le tue domande e condividi le tue curiosità. Noi di AIC saremo lieti di rispondere e invitiamo tutti i membri del Forum a contribuire con una loro risposta.
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Contaminazioni accidentali

Contaminazioni accidentali 9 Mesi fa #12494

Salve, ho una domanda ... le contaminazioni accidentali di glutine da tracce , quindi, non da ingestione di glutine in grandi quantità ... quali danni arreca ai villi intestinali ? Si corre il rischio di comprometterli diciamo "tutti" al punto di avere un non assorbimento dei nutrimenti? Oppure magari vengono compromessi solo in parte e quindi continuamo a assorbire i nutrimenti? Scusate l'ignoranza ma mi piacerebbe capire questa cosa grazie .

Re: Contaminazioni accidentali 9 Mesi fa #12496

Salve.
Per rispondere alla sua domanda le allego in maniera integrale la faq specifica, presente sul sito nazionale AIC.

La dieta deve essere sempre rigorosa?

Volevo sapere se nella dieta senza glutine è importante fare attenzione anche ad una semplice posata che ha tagliato un pezzo di pane o a poca farina di pane sulle mani.

La cura della celiachia comporta in effetti la necessità di una dieta di esclusione di glutine il più possibile rigorosa, poiché anche tracce di glutine possono lesionare la mucosa intestinale del celiaco. Queste “tracce”, se prese singolarmente, potrebbero non avere effetti sulla salute del celiaco, ma sommate senza controllo o consapevolezza del paziente corrispondono a un potenziale rischio per la propria salute. Per questa ragione le contaminazioni rappresentano un potenziale pericolo per il celiaco, in quanto non prevedibili né quantificabili o controllabili a priori. È importante prestare attenzione pur mantenendo un approccio equilibrato alla dieta, evitando estremizzazioni che sfociano in terrorismo psicologico e che potrebbero peggiorare la qualità di vita della persona con celiachia. Non bisogna, dunque, essere terrorizzati dalla singola contaminazione, ma è necessario mettere in atto serenamente quei comportamenti e quelle buone pratiche che garantiscono di ridurre il più possibile i rischi di assunzione “nascosta” di glutine www.celiachia.it/menu/faq.aspx?idcat=2&idfaq=42

Le allego infine per completezza di informazione un link,sempre rilevato dal sito nazionale AIC,
Le "contaminazioni" nella dieta senza glutine:
www.celiachia.it/dieta/Dieta.aspx?SS=182&M=698

Cordialità.
Arrigo Arrighi
Esperto AIC
Ultima modifica: 8 Mesi, 4 Settimane fa Da Arrigo Arrighi Moderatore.
  • Pagina:
  • 1
Tempo generazione pagina: 0.39 secondi
Page Design & Concept by