Calendario Eventi

Gennaio 2019
D L M M G V S
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2

Appuntamenti Forum

Written on 10/01/2014, 10:41 by Moderatore
 La psicologa ed esperta AIC Dott.ssa Francesca SAFINA risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
13395 0
Written on 11/05/2013, 09:46 by Moderatore
  Il medico ed esperto AIC Dott. Francesco VALITUTTI risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
17744 0
Benvenuto, Ospite
Nome Utente Password: Ricordami

Come escludere celiachia in un bimbo di 19 mesi?
(1 Online) (1) Ospite
Scrivi qui le tue domande e condividi le tue curiosità. Noi di AIC saremo lieti di rispondere e invitiamo tutti i membri del Forum a contribuire con una loro risposta.
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: Come escludere celiachia in un bimbo di 19 mesi?

Come escludere celiachia in un bimbo di 19 mesi? 1 Mese, 3 Settimane fa #13600

Buongiorno,

Chiedo: l'esito negativo di IgG antigliadina deamidata e di IgA antitransglutaminasi insieme a una risposta apparentemente positiva alla somministrazione di ferro, possono escludere con assoluta certezza la celiachia in un bimbo di 19 mesi?
[Analisi pre --> post (durante) somministrazione complesso gluconato ferrico sodico: ferro: 37 --> 67 ug/dl (i.r. 59-158) transferrina: 3.18 --> 3.03 g/l (i.r. 2-3.6) percentuale saturazione transferrina 8% --> 16% (i.r.15-55) ferritina: 9 --> 14 ug/l (i.r. 30-40]

I pediatri finora consultati hanno escluso categoricamente la celiachia sulla base dei dati riportati (e non hanno neppure preso in considerazione altri tipi di malassorbimento).
Tuttavia la curva di crescita del bambino ha cominciato improvvisamente e fortemente a rallentare in concomitanza con lo svezzamento, esattamente come il sonno, che da regolare è diventato decisamente irregolare. Altri sintomi sono: anoressia, forte ritardo motorio (ma vivacità neurologica) feci non formate (ma non bianche). Segnalo AST leggermente superiore alla media [48 u/l (i.r. <40 u/l)] e amilasi pancreatica molto bassa [7 u/l (i.r. 13-53 u/l)].

Chiedo: dal momento che la biopsia è giustamente sconsigliata in bimbi così piccoli, per verificare un'eventuale celiachia non si può semplicemente somministrare una dieta priva di glutine per pochi mesi e osservare eventuali modifiche nella crescita e nel comportamento? Eliminare il glutine per pochi mesi in un bimbo così piccolo, può davvero compromettere la sua futura capacità di assimilazione del glutine come qualcuno sostiene?

Ringrazio per qualsiasi indicazione vorrete darmi.
Grazie mille

Re: Come escludere celiachia in un bimbo di 19 mesi? 1 Mese, 3 Settimane fa #13601

Salve,
provo a postare la sua richiesta al medico del forum.
Il Dr. Valitutti le risponderà appena possibile.
Cordialità.
Arrigo Arrighi
Esperto AIC

Re: Come escludere celiachia in un bimbo di 19 mesi? 1 Mese, 3 Settimane fa #13602

La celiachia è esclusa dagli esami ematici effettuati.

La risposta alla somministrazione del ferro per os non è di indirizzo alcuno in questo caso.

Sulla curva di crescita in decremento bisogna considerare la dinamica, quanti percentili si sono persi e da quali percentili si partiva.

Anche il sonno non è un fattore di orientamento clinico verso la celiachia.

Bisogna rivalutare dettagliatamente le abitudini alimentari e -eventualmente con la curva di crescita alla mano e dopo visita gastroenterologica pediatrica - considerare possibili altre cause di scarso accrescimento (posto che di questo si tratti realmente).

Dalla sola storia clinica non si può ipotizzare in alcun modo la necessità di biopsia intestinale, che è riservata in casi molto selezionati di bambini con scarso accrescimento e anticorpi negativi per la celiachia
Dott.Francesco Valitutti
Esperto AIC

Nel caso di parere medico, questo non ha valenza di consulto medico. Il consulto telematico è una modalità parziale e insufficiente perché non può sostituire il colloquio, la visita e l'esame della documentazione.
Ringraziano per il messaggio: Arrigo Arrighi Moderatore, LuciaB

Re: Come escludere celiachia in un bimbo di 19 mesi? 1 Mese, 3 Settimane fa #13603

Ringrazio per la cortese e rapida risposta.
Conosco personalmente adulti a cui è stata diagnosticata la celiachia solo tramite biopsia nonostante i risultati ematici degli anticorpi fossero negativi ed è per questo che mi ero permessa di porre la domanda sull'attendibilità della diagnosi.

Considerando sia la dinamica che i percentili persi, tre pediatri hanno convenuto sul preoccupante scarso accrescimento. Hanno tutti escluso l'ipotesi di malassorbimento alimentare tout court in base ai soli dati riportati, per rivolgersi verso ipotesi endocrinologiche o di displasia scheletrica, entrambe ancora da appurare. Mi chiedevo se, vista la coincidenza delle problematiche con lo svezzamento, non ci fossero altri approfondimenti da fare prima di escludere del tutto la celiachia o altri tipi di malassorbimento.
Per quanto riguarda l'eventuale tentativo di dieta priva di glutine per qualche mese (ovviamente seguiti da un nutrizionista) lei lo sconsiglia?
Grazie mille

Re: Come escludere celiachia in un bimbo di 19 mesi? 1 Mese, 3 Settimane fa #13605

Raramente -molto raramente - anche i bambini possono avere una celiachia senza anticorpi.

Di sicuro una dieta empirica di eliminazione del glutine NON è da prendere in considerazione.

Provi ad aumentare il contenuto calorico dei cibi assunti (olio, parmigiano) piuttosto che le quantità.

Difficile per me valutare lo scarso accrescimento via web e suggerire indirizzi per approfondimenti diagnostici
Dott.Francesco Valitutti
Esperto AIC

Nel caso di parere medico, questo non ha valenza di consulto medico. Il consulto telematico è una modalità parziale e insufficiente perché non può sostituire il colloquio, la visita e l'esame della documentazione.
Ringraziano per il messaggio: LuciaB

Re: Come escludere celiachia in un bimbo di 19 mesi? 1 Mese, 3 Settimane fa #13609

Gentile dottor Valitutti, la ringrazio nuovamente per la sua gentilezza.
Non vorrei approfittare troppo della sua disponibilità e cortesia, ma mi chiedevo, visto che il glutine non è un nutriente essenziale, come mai, a titolo informativo, lei escluda la possibilità di un tentativo di dieta aglutinata. So che alcuni nutrizionisti addirittura la consigliano, mentre altri sostengono che poi si possa perdere la capacità di digerire il glutine. Ma davvero bastano pochi mesi perché gli enzimi predisposti smettano di funzionare? Chiedo scusa per la banalità con cui ho esposto la questione.
E grazie ancora
  • Pagina:
  • 1
  • 2
Tempo generazione pagina: 2.82 secondi
Page Design & Concept by