Calendario Eventi

Ottobre 2019
D L M M G V S
29 30 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2

Appuntamenti Forum

Written on 10/01/2014, 10:41 by Moderatore
 La psicologa ed esperta AIC Dott.ssa Francesca SAFINA risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
14720 0
Written on 11/05/2013, 09:46 by Moderatore
  Il medico ed esperto AIC Dott. Francesco VALITUTTI risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
19691 0
Benvenuto, Ospite
Nome Utente Password: Ricordami

Certosa delattosata galbani
(1 Online) (1) Ospite
Scrivi qui le tue domande e condividi le tue curiosità. Noi di AIC saremo lieti di rispondere e invitiamo tutti i membri del Forum a contribuire con una loro risposta.
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Certosa delattosata galbani

Certosa delattosata galbani 10 Mesi, 2 Settimane fa #13705

Salve la certosa galbani senza lattosio con questi ingredienti sale enzimi coagulanti del latte fermenti lattici é idonea? Cosa sono gli enzimi coagulanti ?grazie attendo risposta cordialitå

Re: Certosa delattosata galbani 10 Mesi, 1 Settimana fa #13706

Salve,
i fomaggi fusi, a fette, spalmabili, dessert di formaggio: possono contenere addensanti, gelificanti e aromi; anche in questo caso risulta necessario verificare ingredientistica e processo produttivo del prodotto specifico. Sono considerati pertanto alimenti “a rischio”
www.celiachia.it/menu/faq.aspx?idcat=2&idfaq=69
Il prodotto da lei indicato rientra tra i formaggi spalmabili ed è pertanto considerato a rischio.
Cordialità.
Arrigo Arrighi
Esperto AIC
Ultima modifica: 10 Mesi, 1 Settimana fa Da Arrigo Arrighi Moderatore.

Re: Certosa delattosata galbani 10 Mesi, 1 Settimana fa #13710

Credo di non aver mai capito nulla a questo punto ho sempre creduto che la crescenza fosse sicura in quanto priva di aromi addensanti anche perche in wuesto link www.celiachia.it/menu/faq.aspx?idcat=2&idfaq=69 risultava tra i formaggi sicuri e la certosa gslbani risulta cresenza priva di conservanti www.galbani.it/prodotti/i-prodotti-certo...rtosa-senza-lattosio quindi devo dedurre che tutte le crescenze gli stracchini siano a rischio anche se nel link aic risultano tra gli alimenti sicuri ...cmq ormai il danno ë fatto ...io ho sempre consumato questi tipi di formaggio adesso scopro sbagliando grazie

Re: Certosa delattosata galbani 10 Mesi, 1 Settimana fa #13712

Gentile Armida,
mi scusi, mi sono confuso. Con la sola descrizione del prodotto ho pensato ad un'altro tipo di alimento. Mentre vedendo la foto mi sono reso conto che quello da lei segnalato è uno stracchino ed è quindi PERMESSO. Pertanto anche il prodotto da lei indicato, anche se delattosato, è da considerarsi idoneo. Mi scusi ancora per il lapsus.
Un cordiale saluto.
Arrigo Arrighi
Esperto AIC

Re: Certosa delattosata galbani 10 Mesi, 1 Settimana fa #13714

Non si preoccupi solo che il dubbio mi rimane dugli enzimi coagulanti e l origine tipo il caglio vegetale e microbico che la galbani usa per le mozzarelle potrebbe essere a rischio ....in materia di formaggi anche quelli definiti sicuri e cbe non hanno bisogno di scritta noi celiaci abbiamo spesso molti dubbi

Re: Certosa delattosata galbani 10 Mesi, 1 Settimana fa #13718

Gentile Armida buonasera.
Il caglio è un ingrediente consentito. Il caglio infatti è un ingrediente fondamentale per i prodotti caseari e può essere di origine animale, vegetale o microbico. Il caglio (o presame) è una miscela composta da vari tipi di proteasi (tra cui la chimosina) in grado di scindere la κ-caseina, proteina idrofila presente nel latte, e di provocare la coagulazione delle rimanenti caseine, idrofobe. Per effetto del caglio la massa proteica, non più solubile nell'acqua, precipita sul fondo a formare la cagliata, che può essere raccolta e lavorata per fare il formaggio. I formaggi costituti da latte,anche senza lattosio, addizionati di caglio e sale, sono consentiti
www.celiachia.it/menu/faq.aspx?idcat=2&idfaq=69

Anche il caglio è un enzima, tuttavia per delattosare (predigerire) il latte vengono usati degli enzimi, che sono consentiti. In proposito le allego una mail della Segreteria Alimenti, con la quale rispondeva a una domanda analoga alla sua:
Gentile.....
"Se il formaggio da lei acquistato è costituito di latte, sale, caglio, enzimi, allora è da considerarsi un formaggio tradizionale e l’aggiunta del colorante E160 non ne compromette l’idoneità al celiaco".
Segreteria Alimenti/Gruppo AIC.

Concludo sottolineando che la tecnologia abitualmente adottata per la produzione dei formaggi non comporta l’uso di ingredienti con glutine. Secondo le conoscenze, né le eventuali aggiunte (grani di pepe, peperoncino, erbe aromatiche, ecc), né gli specifici processi di produzione possono apportare contenuti significativi di glutine. Ricerche effettuate presso il DISMA della Facoltà di Agraria dell’Università di Milano hanno confermato che tutti i campioni di formaggio esaminati non contenevano glutine rilevabile con i metodi di analisi.(rif. Faq formaggi)
Sperando di essere riuscito a comunicare bene l'argomento, la saluto cordialmente.
Arrigo Arrighi
Esperto AIC
Ultima modifica: 10 Mesi, 1 Settimana fa Da Arrigo Arrighi Moderatore.
  • Pagina:
  • 1
Tempo generazione pagina: 0.48 secondi
Page Design & Concept by