Calendario Eventi

Luglio 2020
D L M M G V S
28 29 30 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1

Appuntamenti Forum

Written on 10/01/2014, 10:41 by Moderatore
 La psicologa ed esperta AIC Dott.ssa Francesca SAFINA risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
16020 0
Written on 11/05/2013, 09:46 by Moderatore
  Il medico ed esperto AIC Dott. Francesco VALITUTTI risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
21349 0
Benvenuto, Ospite
Nome Utente Password: Ricordami

chiarimenti su prodotti senza glutine non idonei
(1 Online) (1) Ospite
Scrivi qui le tue domande e condividi le tue curiosità. Noi di AIC saremo lieti di rispondere e invitiamo tutti i membri del Forum a contribuire con una loro risposta.
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: chiarimenti su prodotti senza glutine non idonei

chiarimenti su prodotti senza glutine non idonei 11 Mesi, 3 Settimane fa #14427

Buongiorno, so bene che da ABC i prodotti lavorati, per essere idonei devono avere la scritta senza glutine, ma vorrei capire di più. Ho acquistato un piatto pronto in scatola di piselli e tonno i cui ingredienti sono: tonno, piselli, olio si semi di girasole, pomodoro concentrato, sale, vino, amido di riso, senape, zucchero e spezie. C'è scritto può contenere tracce di solfiti. essendo tutti ingredienti naturalmente privi di glutine, cosa rende il prodotto a rischio? Potrebbe essere considerato idoneo? Grazie in anticipo

tonno.jpg

Re: chiarimenti su prodotti senza glutine non idonei 11 Mesi, 2 Settimane fa #14430

Salve,
un prodotto alimentare potrebbe contenere glutine in quantità superiore ai 20 mg/kg, o potrebbe essere a rischio di contaminazione crociata da glutine durante il processo produttivo, ( come nel caso in oggetto) ed è quindi considerato “a rischio” per il celiaco. Questi prodotti potranno essere ritenuti idonei se riportanti la dicitura “senza glutine” in etichetta. Riportare “senza glutine” in etichetta, infatti, garantisce la sicurezza del prodotto, perché l’uso di questa dicitura è regolamentato da un’apposita norma e da precise indicazioni del Ministero della Salute, questa normativa di riferimento dei prodotti senza glutine è il Regolamento (UE) 828/2014 secondo il quale le aziende possono riportare gratuitamente la dicitura volontaria “senza glutine” in etichetta se assicurano un contenuto di glutine non superiore ai 20 mg/kg, garantendo pertanto di aver applicato ogni procedura atta ad assicurare l’assenza di glutine.
Cordialità.
Arrigo Arrighi
Esperto AIC
  • Pagina:
  • 1
Tempo generazione pagina: 1.21 secondi
Page Design & Concept by