Calendario Eventi

Maggio 2019
D L M M G V S
28 29 30 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1

Appuntamenti Forum

Written on 10/01/2014, 10:41 by Moderatore
 La psicologa ed esperta AIC Dott.ssa Francesca SAFINA risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
13986 0
Written on 11/05/2013, 09:46 by Moderatore
  Il medico ed esperto AIC Dott. Francesco VALITUTTI risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
18665 0
Benvenuto, Ospite
Nome Utente Password: Ricordami

ma è possibile??
(1 Online) (1) Ospite
Scrivi qui le tue domande e condividi le tue curiosità. Noi di AIC saremo lieti di rispondere e invitiamo tutti i membri del Forum a contribuire con una loro risposta.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3

ARGOMENTO: ma è possibile??

ma è possibile?? 6 Anni, 3 Mesi fa #1463

amici, questa ve la devo dire, mi devo proprio sfogare.
dall'inizio della dieta aglutinata -cioè dallo scorso mese di ottobre- ad ora, mia figlia di 10 anni è stata invitata in almeno 5 occasioni alle feste di compleanno dei compagni di scuola. il più delle volte si è trattato di andare in pizzeria o di consumare pizza al trancio a casa dei festeggiati. benissimo, oltre al regalo di compleanno ho ogni volta provveduto a far portare alla bambina la sua pizza speciale e in un paio di occasioni anche qualche pacchetto di patatine perchè non le era possibile mangiare quella della pizzeria. fin qui nessun problema.
ma al momento della torta nessuno, sottolineo nessuno, pur sapendo benissimo che la bambina è celiaca, si è preoccupato che ci fosse qualcosa di adatto anche a lei. ma come possono pensare gli altri genitori che mentre i loro figli si gustano una succulenta fetta di torta mia figlia se ne possa restare lì a guardarli a becco asciutto? ma è possibile??
benissimo, la celiachia si sta rivelando un ottimo punto di osservazione sulle persone. e tanta gente non ne vien fuori bene.

Re: ma è possibile?? 6 Anni, 3 Mesi fa #1468

Se ti può consolare in 4 anni (e gli amici sono più o meno sempre gli stessi) mi è capitato solo 2 volte di trovare qualcosa anche per lei: una volta avevano fatto fare una torta gelato appositamente per lei e un'altra bambina, un'altra volta la mamma aveva fatto una torta con la fecola di patate e cacao (buona l'intenzione ma fortemente a rischio di contaminazione, un argomento che non è facile far comprendere!).
Io parto sempre con 0 aspettative, così non ci rimaniamo male.
Adesso c'è il carnevale e mi aspetto la mail delle rappresentanti che ci proporranno di prendere un vassoio di dolcetti dal fornaio per tutta la classe. si ricorderanno di mia figlia? Voglio proprio vedere, ma intanto mi attrezzo!!!
In certi casi sono fortemente combattuta: arrabbiarmi o compatirli?
Ciao ciao

Re: ma è possibile?? 6 Anni, 3 Mesi fa #1476

Non solo è possibile ma c'è di peggio. Mia figlia ha poco più di due anni, è a dieta g.f. da fine ottobre e per tre ore la mattina frequenta il nido privato. Ebbene ho saputo che quando si festeggia un qualcosa la portano in un'altra stanza sebbene abbia in più occasioni chiesto di essere avvisata al momento in cui la lascio la mattina per poterLe portare un dolcetto... Intorno a mezzogiorno se mia figlia inizia a sentire gli odori della cucina e cerca di entrarvi, viene di nuovo allontanata. La cosa che più mi ha fatto male è stata la consegna di un piccolo regalino fatto dalla scuola in occasione dell'Epifania, niente di eccezionale, un tovagliolino con caramelle legate ad una scopa: nel darmelo mi fu chiesto se lo volessi con o senza caramelle.. al che restai basita e senza parole e mi sentii fortemente ferita dalla leggerezza della persone. Era così difficile pensare di chiedermiin tempo utile, di portare caramelle o cioccolatini consentiti in modo da non far sentire mia figlia diversa? Arrivate a casa la mia bimba afferrò la scopa e la lanciò nel camino.

Re: ma è possibile?? 6 Anni, 3 Mesi fa #1484

Vedo la tutto mondo è paese.
Mi figlia frequenta la scuola materna, e malgrado abbia ripetutamente chiesto alle maestre di avvertirmi quando quando si organizzano festini o spuntini fuori calendario, capita ancora dopo più di un anno che la bambina venga a casa demoralizzata, perchè gli altri bimbi hanno mangiato ad es. le patatine o gelato e lei no. La scuola ha il prontuario e il mio nr di telefono, cosa ci vuole perchè acquistino la marca giusta o mi avvertano ?
Solo un po' di sensibilità e di attenzione. Virtù non in voga.
Per le festine, mi organizzo e arrivo con la valigia: patatine, torta, caramelle, pizza, focaccia, salame . .
alle ultime festine però due mamme mi hanno chiesto di poter preparare una torta senza glutine e le ho istruite sia per gli ingredienti che per la contaminazione. Le avrei baciate !
Un grande grazie a queste "persone".

Re: ma è possibile?? 6 Anni, 3 Mesi fa #1489

Purtroppo penso che sia davvero davvero complicato trovare un equilibrio in queste situazioni.

Io per fortuna non ho bimbi, ma credo che sia comunque difficile trovare una misura, perchè per quanto uno voglia essere attento, in ogni caso ci si sente diversi.

Io sono estremamente riservata, ho 36 anni e un bel caratterino: recentemente sono andata a una festa di una amica e lei ha fatto preparare del gelato per me. È stata carinissima e mi ha fatto tanto piacere.

Ma in ogni caso io ero lì a mangiare il mio (buonissimo) gelato mentre tutti mangiavano la torta.

Problemi per me? Un po' di tristezza ma niente di che. Immagino che per un bambino in età scolare debba essere una tortura.
Ve ne racconto un'altra: a capodanno sono andata in un ristorante delizioso in cui lavora una nutrizionista attentissima. Ha apparecchiato una parte del tavolo separata apposta per me e un altro bambino (che mi ha subito voluto bene quando ha visto che mangivamo le stesse cose)

Tempo 10 minuti, mi sono distratta un attimo e c'erano delle persone che avevano contaminato le patatine con le briciole delle tartine normali.

Io non ho ancora finito del tutto di accettare questa cosa, ma tanto il medico che mi segue che lo psicologo che mi seguito per un po' hanno parlato di serena accettazione della diversità.

Io magari sbaglio, ma credo che i bimbi celiaci non sono così sciocchi da non capire di essere diversi, per cui più che lottare per pretendere che gli altri "si ricordino", forse bisognerebbe aiutare i bimbi ad imparare a muoversi serenamente in un contesto in cui non possono mangiare le stesse cose degli altri, ma magari cose molto più buone, perchè fatte apposta per loro

E spero tanto che crescano sereni e forti

Re: ma è possibile?? 6 Anni, 3 Mesi fa #1492

Deindre, il tuo post mi tocca profondamente, come mamma di celiaca di 8 anni........
Come quando la mia piccola, che è bravissima e tutto sommato vive bene la sua "diversità" (perchè è duro per me accettarlo, ma di questo si tratta) mi dice: mamma però io sono un pò sfortunata perchè non posso mangiare tante cose buone, che fanno un profumino.... Per me una coltellata nello stomaco farebbe meno male, però cosa posso dirle? Non posso minimizzare il suo giusto malessere. Allora le dico: è vero per questo un pò sfortunata lo sei, però per fortuna sei sana, sei bella, hai tante persone che ti vogliono bene; questo problema possiamo cercare di farlo pesare un pò meno, mamma cercherà di diventare sempre più brava in cucina e poi insegnerà anche a te a cucinarti delle buonissime cose senza glutine! E vedrai che col tempo ci saranno sempre più locali in cui poter andare tranquillamente con gli amici!
Per ora ai compleanni portiamo un sacco di cose, che fanno gola anche agli altri, però per lei non c'è mai la sorpresa di trovare lì qualcosa di nuovo e diverso, come accade a chiunque vada a mangiare a casa di un'altro che cucina diversamente, che ha a altre idee.....
La soluzione che sto adottando è quella di spostare l'attenzione dal cibo al piacere di stare insieme agli altri, al divertimento, al gioco....per ora sembra funzionare abbastanza, anche se ogni tanto capita di vederle passare negli occhi un lampo di tristezza..........

Speriamo che tutte queste privazioni non le tolgano mai la serenità e la gioia di vivere. Me lo auguro tanto.

Quando sento poi quelle persone che, al di fuori del problema, dicono: ma dai adesso ci sono tante cose senza glutine......Ma che se le mangino loro! Che ci facciano passare il figlio loro davanti ad una pizzeria al taglio alle 5 di pomeriggio, senza che abbia fatto merenda e ovviamente senza farlo entrare: annusare, ma non toccare.......
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3
Tempo generazione pagina: 0.36 secondi
Page Design & Concept by