Calendario Eventi

Maggio 2019
D L M M G V S
28 29 30 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1

Appuntamenti Forum

Written on 10/01/2014, 10:41 by Moderatore
 La psicologa ed esperta AIC Dott.ssa Francesca SAFINA risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
13986 0
Written on 11/05/2013, 09:46 by Moderatore
  Il medico ed esperto AIC Dott. Francesco VALITUTTI risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
18665 0
Benvenuto, Ospite
Nome Utente Password: Ricordami

ma è possibile??
(1 Online) (1) Ospite
Scrivi qui le tue domande e condividi le tue curiosità. Noi di AIC saremo lieti di rispondere e invitiamo tutti i membri del Forum a contribuire con una loro risposta.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3

ARGOMENTO: ma è possibile??

Re: ma è possibile?? 6 Anni, 3 Mesi fa #1500

Come mamma di una bambina piccola, vorrei avere la certezza che l'approccio che sto utilizzando sia quello corretto. Ad ogni domanda che mi pone mia figlia, o ad ogni giustificazione che trovo per la mancaza di considerazione delle altre persone, mi domando se rispondo correttamente, risposte che non le suscitino un senso di inferiorità. Già ora, a 4 anni e mezzo, mi chiede continuamente perchè lei non può mangiare come gli altri, mi riferisce che gli altri bambini a scuola le dicono che il suo cibo fa "schifo" ecc.
Chi ha già superato questo ostacolo, mi può consigliare come affrontare la cosa e come renderla "impermeabile" ? serena ?
grazie

Re: ma è possibile?? 6 Anni, 3 Mesi fa #1509

Purtroppo non è facile capire qual'è il giusto modo di comportarsi e poi penso che un comportamento che va bene a 4 anni, poi forse non andrà bene a 10. E poi ogni bambino è diverso.
Quando abbiamo cominciato la dieta mia figlia aveva 3 anni e non è stato difficile spiegarle la verità: le abbiamo detto che a lei alcune cose la fanno stare male e che se le mangia poi il suo corpo non cresce bene; non è una malattia, non devi prendere medicine, però per stare bene e crescere sana e forte devi evitare alcune cose. Questo le abbiamo detto e lei ha capito.
Poi per quanto riguarda gli amici ho cercato di coinvolgerli, farli partecipi del suo problema e facendo assaggiare anche le sue cose e lei è contenta quando vede che i suoi amici gradiscono la pizza che faccio per loro a merenda (forse sono una delle poche mamme che fa la pizza a casa e questo la fa sentire privilegiata!!!). Ho notato molta più sensibilità da parte dei figli perchè tra loro ne parlano: l'altro giorno ad una festa una bambina chiedeva se la torta era fatta con la fecola di patate così era senza glutine e poteva mangiarla anche mia figlia!!!!!
Devo dire che per ora non è mai successo che qualcuno l'abbia presa in giro o abbia schifato il suo cibo. Per questo devo ringraziare anche le maestre della scuola dell'infanzia che hanno sempre puntato l'attenzione sul fatto che siamo tutti diversi e che questo è bello: c'è il bimbo con gli occhiali, quello con l'apparecchio per sentire, quello che è allergico al latte e quello che non può mangiare il glutine!!!

Per quanto riguarda i genitori: quelli che frequentiamo di più cominciano a darmi qualche soddisfazione, per la maggioranza non c'è speranza!

Solo che crescendo le cose si complicano: mia figlia è una bambina a cui non piace essere al centro dell'attenzione e non sempre le fa piacere che si parli di ciò che può o non può mangiare. Insomma ci vuole un giusto equilibrio: penso che è giusto che i suoi amici sappiano perchè così se per loro diventa normale la celiachia di mia figlia nelle occasioni in cui si troveranno insieme a mangiare non la guarderanno più come un'extra terrestre (devo dire che i bambini che frequentiamo da più tempo non lo fanno già più da tempo: i giovani sono molto più veloci dei genitori) e magari quando avranno autonomia di movimento cercheranno dei posti in cui anche lei potrà mangiare qualcosa. Me lo auguro tanto.

Un giorno poi ha sentito parlare di un vaccino.......io non ci credo tanto, però l'ho fatto, le ho dato una piccola speranza, le ho detto che tanti scienziati stanno studiando e che prima o poi qualcosa di utile riusciranno a scoprirla: come si fa a negare a una bimba di 8 anni la speranza che la sua condizione possa migliorare? La speranza non si nega a nessuno.

Speriamo di fare bene, ci proviamo.

Re: ma è possibile?? 6 Anni, 3 Mesi fa #1516

vorrei dare testimonianza diversa: io ho una bimba celiaca di nove anni, diagnosticata quando ne aveva sette e vi assicuro che a quasi ogni compleanno, festina, occasione varia, tutti si sono preoccupati di fare qualcosa senza glutine o di comprare qualcosa di adatto. anzi molte volte mi trovo in imbarazzo perché le mamme dei festeggiati si prodigano in torte o comprano dolcetti per mia figlia che quasi sempre poi non mangia o assaggia appena.
anche io ho sempre cercato di spostare l attenzione sullo stare insieme per festeggiare e divertirsi piuttosto che mangiare e, diciamo la verità , per un bambino e' davvero così .
anche le compagne di classe di mia figlia sono diventate oramai esperte di prodotti senza glutine visto che spesso è volentieri assaggiano la sua merenda; capita poi che piaccia così tanto che il giorno dopo la portano uguale ( prime fra tutte le gallette di riso soffiato al cioccolato) o comunque la tengano pronta in a casa per quando va mia figlia a giocare .
non è vero che ci sono solo persone insensibili! ci sono anche quelle ma bisogna imparare ad ignorarle; ci sono anche tante persone disponibili e generose!
pensate che l'unica persona che ai compleanni dei suoi figli non si è' MAI preoccupata e' quella che in teoria sarebbe la mia migliore amica.... ma nelle difficoltà si impara a far luce sulla vera natura delle persone ( e la celiachia e' senz'altro una difficoltà inutile negarlo)

Re: ma è possibile?? 6 Anni, 3 Mesi fa #1529

io credo che finchè si tratta di privati cittadini è insindacabile che ognuno sia libero di comportarsi come la sua coscienza gli suggerisce -così come il suo prossimo sarà libero di trarne le opportune conclusioni-.
il discorso cambia quando invece ci troviamo di fronte ad un'istituzione educativa come la scuola, pubblica o privata che sia, di ogni ordine e grado: in questo caso credo che rientri nei nostri diritti vigilare per tutelare la serenità e la salute non solo fisica dei nostri figli celiaci.
la mia esperienza con le insegnanti (e il personale non docente nonchè della mensa scolastica, aggiungo) è fin'ora del tutto positiva ma qualora così non fosse non sarei disposta ad accettarlo.

Re: ma è possibile?? 6 Anni, 3 Mesi fa #1571

Me ne è successa un'altra, e forse dovrei dire che si tratta dell'inizio.. Ieri sera ho accompagnato la mia bimba ad una festa di carnevale al nido per farla divertire un paio di ore e siccome mi avevano detto che avrebbero servito solo una pizzetta ed un panino a bimbo, ho portato lo stesso per lei. La vado a prendere un quarto d'ora prima del previsto e la trovo seduta assieme agli altri a mangiare la sua bella pizzetta. Che gioia immensa che ho provato. All'improvviso però sbuca una bella torta di compleanno con tutti i teletubbies sopra ed un vassoio di dolci con la crema rosa. Inutile dire che mia figlia con il sorriso stampato inizia a rincorrere la torta insieme a tutti gli altri, corre con il piattino in mano per averne... Che dovevo fare? Prima ho chiesto spiegazioni alle responsabili che per tutta risposta mi hanno detto che i dolci non erano i loro (ma dico io si può rispondere così? Che insensibilità) Ho preso mia figlia di peso e l'ho portata a casa in lacrime. Questo è quello che ci attende? Cambierei scuola all'istante se sapessi di non surbare mia figlia che già dice che io sono cattiva. A volte irrazionalmente mi chiedo il perchè di tutto questo

Re: ma è possibile?? 6 Anni, 2 Mesi fa #1764

Sono la mamma di una bambina di 7 anni, celiaca.
la mia testimonianza INVECE esce dal coro....
La sua maestra in prima elementare, lo scorso anno, ha fatto la spesa senza glutine perchè così la mia piccola avrebbe avuto sempre e comunque qualcosa da mangiare a scuola, vedi compleanni, feste varie, ha fatto scorta di caramelle e cioccolatini...a sue spese.
Le mamme dei compagni di scuola ad ogni festa si prodigano per farle trovare qualcosa e mi telefonano per la scelta delle patatine !!!!!
Certo, anche io la mando con la sua borsettina e lei sa che va per stare con i compagnetti e ovviamente anche lei torna a volte frustrata....le torte di compleanno le mangia solo con gli occhi...
e io le dico che crescerà bella e sana....lo stesso, senza fare drammi.

un caro saluto
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3
Tempo generazione pagina: 0.50 secondi
Page Design & Concept by