Calendario Eventi

Maggio 2019
D L M M G V S
28 29 30 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1

Appuntamenti Forum

Written on 10/01/2014, 10:41 by Moderatore
 La psicologa ed esperta AIC Dott.ssa Francesca SAFINA risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
13986 0
Written on 11/05/2013, 09:46 by Moderatore
  Il medico ed esperto AIC Dott. Francesco VALITUTTI risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
18665 0
Benvenuto, Ospite
Nome Utente Password: Ricordami

Effetti assunzione glutine
(1 Online) (1) Ospite
Scrivi qui le tue domande e condividi le tue curiosità. Noi di AIC saremo lieti di rispondere e invitiamo tutti i membri del Forum a contribuire con una loro risposta.
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Effetti assunzione glutine

Effetti assunzione glutine 5 Anni, 11 Mesi fa #2683

Vorrei un chiarimento cortesemente. Dopo quanto tempo dall'assunzione accidentale di glutine iniziano i sintomi di malessere? Nel caso specifico sono a dieta g.f. da fine gennaio, domenica scorsa ho pranzato fuori casa e ho iniziato a sentirmi male dal martedì successivo ed ancora non stò bene del tutto. Non ho avuto vomito o diarrea ma forti crampi all'addome, nause, dolori lancinanti alla bocca dello stomaco.Vorrei sapere cosa o quale farmaco assumere per fronteggiare qst episodi tragici ed ancora, perchè prima di iniziare la dieta non avevo problemi di sorta nel mangiare glutine mentre adesso una minima contaminazione mi fa sentire male per una settimana? Grazie a chi vorrà rispondermi

Re: Effetti assunzione glutine 5 Anni, 11 Mesi fa #2684

Salve,
la domanda è ricorrente in quanto succede, purtroppo, spesso di ingerire glutine in maniera involontaria. Per questo motivo è stata inserita una faq specifica sul sito nazionale.
Spero che quanto trasmesso possa esserle di aiuto.
Un cordiale saluto.


Cosa fare in caso di ingestione involontaria di glutine?

Risponde il Professor Umberto Volta, Presidente del CSN-AIC:

La domanda è quanto mai di attualità perchè viene spesso posta dai pazienti celiaci che, dopo ingestione involontaria, ma verificabile di glutine vorrebbero giustamente prevenirne i sintomi e gli effetti collaterali.
Purtroppo, è una situazione abbastanza frequente per la quale non vi sono trattamenti specifici da mettere in atto. L'unica soluzione è quella di utilizzare sintomatici, che nel caso, ad esempio, di dolori addominali (uno dei sintomi più frequenti riportati) sono rappresentati da antispastici (farmaci parasimpaticomimetici) o nel caso di diarrea da fermenti lattici ed antidiarroici. Anche la cefalea, possibile sintomo post-ingestione di glutine, andrà trattata con sintomatici, cercando di evitare anti infiammatori non steroidei, particolarmente dannosi a loro volta per la mucosa intestinale, e ricorrendo al ben tollerato paracetamolo.
Non esiste al momento un antidoto naturale o farmacolgico in grado di bloccare l'azione del glutine, ma è giusto instaurare prontamente una terapia che tenga conto dei sintomi presentati dal paziente.

Prof. Umberto Volta
Arrigo Arrighi
Esperto AIC
  • Pagina:
  • 1
Tempo generazione pagina: 0.23 secondi
Page Design & Concept by