Calendario Eventi

Novembre 2019
D L M M G V S
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

Appuntamenti Forum

Written on 10/01/2014, 10:41 by Moderatore
 La psicologa ed esperta AIC Dott.ssa Francesca SAFINA risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
14862 0
Written on 11/05/2013, 09:46 by Moderatore
  Il medico ed esperto AIC Dott. Francesco VALITUTTI risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che il prossimo incontro si terrà mercoledì...
19883 0
Benvenuto, Ospite
Nome Utente Password: Ricordami

Scienziati scoprono Facebook.
(1 Online) (1) Ospite
Scrivi qui le tue domande e condividi le tue curiosità. Noi di AIC saremo lieti di rispondere e invitiamo tutti i membri del Forum a contribuire con una loro risposta.
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Scienziati scoprono Facebook.

Scienziati scoprono Facebook. 7 Anni fa #369

Scienziati scoprono Facebook, prima community di cervelli italiani.

Genova 26 ott. - Forse Zuckerberg la chiamerebbe 'Facebook Science': è il nuovo modo in cui i ricercatori italiani possono sfruttare Facebook per far sentire la loro voce parlando al pubblico, e magari arrivando su giornali e tv. Il progetto si chiama 'Science in Italy' ed è una community attiva su Facebook alla pagina www.facebook.com/scienceinitalybeta.

L'obiettivo è semplice: far emergere in modo diretto "tutta la buona scienza prodotta e pubblicata dai ricercatori italiani promuovendola verso tutti quelli che di scienza vorrebbero sapere di più: pubblico, giornalisti, studenti, ma anche politici e decision maker e tutti quelli che twittano, postano e bloggano e che vogliono capire al volo quello che conta nella ricerca scientifica Italiana e, perché no, destinarvi risorse di sviluppo" spiegano gli ideatori in una nota.

Il progetto vuole sfruttare la potenza del social network più grande del mondo anche per proiettare i ricercatori dall'accademia al mondo della comunicazione senza barriere, una tappa imprescindibile per gli scienziati di oggi per diffondere le proprie idee e contribuire a costruire il proprio successo personale. Il progetto nasce dall'esperienza e dalla passione per la scienza e la comunicazione scientifica dei fondatori Barbara Bernardini e Massimo Pizzo e si ispira alla grande libertà con cui la ricerca viene promossa in altri Paesi come gli Stati Uniti, dove letteralmente i ricercatori fanno a gara anche solo per vedere la propria foto sul giornalino del campus. Gli americani sono avidi comunicatori, premono per far conoscere le proprie ricerche su stampa e tv, a qualsiasi livello, senza fronzoli accademici, il loro motto è che "se fai qualcosa di buono ma non lo fai sapere a nessuno allora è come se non lo avessi fatto".

Fonte: Adnkronos Salute.
Arrigo Arrighi
Esperto AIC
  • Pagina:
  • 1
Tempo generazione pagina: 0.33 secondi
Page Design & Concept by