Calendario Eventi

Settembre 2014
D L M M G V S
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 1 2 3 4

Appuntamenti Forum

Written on 10/01/2014, 10:41 by Moderatore
  La psicologa ed esperta AIC dott.ssa Francesca SAFINA risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che gli incontri verranno sospesi durante...
2199 0
Written on 11/05/2013, 09:46 by Moderatore
  Il medico ed esperto AIC dott. Francesco VALITUTTI risponde alle vostre domande. Si ricorda agli utenti che gli incontri verranno sospesi durante il...
3626 0
Benvenuto, Ospite
Nome Utente Password: Ricordami

mal di pancia fortissimi
(1 Online) (1) Ospite
Scrivi qui le tue domande e condividi le tue curiosità. Noi di AIC saremo lieti di rispondere e invitiamo tutti i membri del Forum a contribuire con una loro risposta.
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: mal di pancia fortissimi

mal di pancia fortissimi 1 Anno, 10 Mesi fa #554

salve e dal mese di luglio che dei fortissimi mal di pancia ,feci maleodoranti ,prima anche accusavo dei dolori addominali ma non ci davo peso pensando ad una colite .
ma ultimamente non ne potevo più accorgendomi che quando mangiavo pane e pasta o farinaci in genere i dolori aumentavano di brutto quindi d'accordo con il medico di famiglia abbiamo deciso di sospendere questi alimenti e inverosimile mi sono sentita subito meglio i sintomi si sono placati e vivo uanvita normale dopo 15 giorni cerchiamo di riprendere questi alimenti per vedere la reazione e non vi dico riecco comparire mal di pancia addome gonfio nausea ecc .di mia iniziativa ho deciso di risospendere di nuovo questi alimenti e di prendere quelli per ciliaci .la cosa va abbastanza bene ma sono nel pieno della confusione se sono ciliaca o meno non so che fare e questo mi porta ansia anche perchè sono costosi e vorrei un ricoscimento da parte dell asl .mi potete aiutare a capirci qualcosa e avere un consulto...grazie

Re: mal di pancia fortissimi 1 Anno, 10 Mesi fa #576

Capisco tutta la confusione che sta vivendo e devo dire che questa agitazione è innanzitutto frutto dello scorretto iter diagnostico di cui lei non ha nessuna colpa, ma che impedisce al momento di sapere se veramente è celiaca.
Infatti mettersi a dieta senza diagnosi non può che complicare le cose perchè l'unico modo per sapere se effettivamente si ha la celiachia è quello di riprendere la dieta libera con glutine per almeno 6 settimane ( periodo minimo a livello internazionale per il challenge con glutine) ed effettuare la ricerca degli anticorpi antiendomisio ed antitransglutaminasi. Se i test sierici risultassero positivi è necessario eseguire la biopsia intestinale che, in molti casi, conferma la diagnosi. La diagnosi le permette di accedere all'erogazione gratuita dei prodotti presso la asl.
Al suo posto non avrei dubbi: mi affiderei ad un centro di riferimento della Sua zona (naturalmente un centro di terzo livello), centro con la dovuta esperienza nella celiachia.
Arrigo Arrighi
Esperto AIC
  • Pagina:
  • 1
Tempo generazione pagina: 0.31 secondi
Page Design & Concept by